Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘plumcake’

postheadericon Plumcake soffice al limone e olio extravergine

Se una delle tue più care amiche davanti a un caffè ti racconta di quanto siano diventati ptristi le sue colazioni da quando ha scoperto di essere intollerante anche al lattosio, il minimo che puoi fare è trovare un dolcino che possa addolcire le sue colazioni. L’impresa è però ardua se la lista degli alimenti che l’amica in questione può mangiare è ridotta al minimo. Proprio ieri sfogliavo la bibbia della pasticceria: Tradizione in evoluzione di Leonardi di Carlo e magicamente ho trovato il dolce. Naturalmente l’abbiamo prima provato in casa ed è davvero ottimo e così domani la mia amica avrà un dolce risveglio:

Ingredienti:
25 gr buccia grattugiata di limone
200 gr zucchero semolato
250 gr uova intere
20 gr zucchero invertito
2 gr sale fino
60 gr acqua
20 gr succo di limone 135 gr olioi extravergine
200 gr farina W150
8 gr lievito chimico

Raffinare finemente in un cutter zecchero e buccia di limone. Nella ciotola unire uova, sale, zucchero raffinato con limone, zucchero invertito e sale. Montare con la frusta. Unire a filo l’acqua, il succo di limone e l’olio. Terminare con la farina setacciata con il lievito. Mettere il composto in stampi monoporzione o stampo da plumcake. Cuocere a 180° per 40-45 minuti.

IMG_8326_

IMG_8328_

IMG_8329_

IMG_8331_

IMG_8337_

Come potete vedere è più difficile dirlo che farlo!

Buona merenda!!!

postheadericon Pan brioche con water roux

Siamo tutti un pò nella fase detox post pranzi di natali. Volevo fare un pan brioche leggero, ma soffice, senza uova…ed ecco qui il water roux. Mentre elaboravo e studiavo questa ricetta suona il citofono.
-Chi è?
-E’ Occelli!!!!
Arriva il mio kit degustazione inviatomi da Beppino Occelli e volevo subito usare il burro.

Torniamo al water roux. Il water roux o Tang Zhong è un tecnica orientale, viene usato nei lievitati sia dolci che salati. Nei dolci si usa un rapporto 1:10 tra amido e latte, nei salati un rapporto 1:5 tra farina e acqua. Si mescolano i due ingredienti e poi sulla fiamma si portano a una temperatura di 65°. Se si ha un termometro ben venga, ma ci renderemo subito conto quando è pronto perchè diventerà un composto gelatinoso.

Ingredienti:

150 gr di water roux per dolci (io ho usato amido di riso)
450 gr di farina dallagiovanna per brioches
50 gr farina di riso
150 gr pasta madre rinfrescata
130 gr zucchero
150 gr latte
1 cucchiaino di miele
50 gr burro Occelli
aromi a piacere

Iniziare preparando il water roux. In un pentolino mettere amido di riso e acqua e far arrivare a 65°.

Una volta freddo iniziamo ad impastare.
Nella ciotola della planetaria inseriamo le farine, la pasta madre, il water roux e il latte a filo mentre accendiamo la macchina.
Aggiungere zucchero, miele e gli aromi. Quando è ben incordato aggiungere il burro a pomata a più riprese.
Formare una bella palla e riporre a lievitare intorno ai 28° per 2-3 ore.
Una volta passato questo tempo dividere l’impasto in 6.

Pirlando ogni porzione d’impasto formare delle palline e posizionarle in uno stampo da plumcake imburrato.

(Piccola parentesi sulla forma. Io ho deciso di farlo a palline, ma potete fare farlo a treccia o con la sua forma originale).

Soprirlo con pellicola e aspettare il raddoppio.
Una volta raddoppiato scoprirlo e spennellarlo con latte.
Cuocere in forno caldo a 180° per 35 minuti.
Una volta cotto toglierlo dallo stampo e farlo raffreddare su una gratella.

Sarà dura non mangiarlo tutto in un giorno e rimane soffice e morbido per giorni. Ottimo con marmellata!!!

Buona colazione o merenda a tutti!!!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web