Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘Pane’

postheadericon Polpette di melanzane filanti

Queste polpettine sono golosissime. Perfette per una cena o per un aperitivo con amici. Il guscio croccante si sposa benissimo con la scioglievolezza della scamorza.

Ingredienti:
1 grande melanzana
2 uova
50 gr parmigiano o pecorino se preferite un gusto più deciso
50 gr pangrattato
1 fetta di pane
sale
pepe
scamorza affumicata a pezzettini per la farcitura
pangrattato per la panatura

La prima cosa da fare e pelare la melanzana dalla buccia con un pelapatate. Tagliare a cubetti l’interno della melanzana e scottare in acqua bollente per circa 6/7 minuti.
Scolare e pressare la melanzana per far uscire l’acqua in eccesso.
In un mixer frullare melanzana, uova, parmigiano, pangrattato e pane.

IMG_8592

Prelevare una porzione d’impasto, lavorare con la mano, appiattire, adagiare qualche pezzetto di scamorza, richiudere e arrotondare.

IMG_8599

IMG_8602

IMG_8617

Passare le polpette nel pangrattato.

IMG_8619

IMG_8627

Ora potete scegliere se friggerle o cuocerle al forno con un filo d’olio.

IMG_8631

IMG_8636

IMG_8642

IMG_8643

IMG_8645

IMG_8647

postheadericon Pane semi-integrale a lievitazione naturale

Ultimamente sono innamorata della farina integrale..vorrei farci tutto e quindi non poteva mancare il pane e per di più a lievitazione naturale.

Ingredienti:
300 gr farina integrale (rieper)
300 gr farina 1
150 gr pasta madre rinfrescata e raddoppiata
400 gr acqua (in base alle farine che utilizzate potrebbe servirne un pò di più o un pò di meno)
1 cucchiaino malto
8 gr sale

Nella ciotola della planetaria mettiamo le farine con la pasta madre e il malto. Aggiungiamo man mano l’acqua e per ultimo il sale. Formiamo una bella palla e mettiamo in una ciotola. Dopo circa 1 ora mettiamo in frigo per tutta la notte. Il giorno seguente tiriamo fuori e facciamo stare a temperatura ambiente per 3/4 ore in base alla temperatura.
Procediamo con due serie di pieghe a tre ad intervalli di 30 minuti.

IMG_6543

Formiamo e riponiamo a lievitare, possibilmente in un cestino da lievitazione.
Dopo circa 2 ore (dipende sempre dalla temperatura e dalla forza del lievito) il pane sarà lievitato e pronto per essere cotto.

IMG_6544

Cuociamo per 15 minuti a 240°, 15 minuti a 200°, 15 minuti a 180° e 5 minuti con la porta del forno leggermente aperta. Se bussando con la nocca della mano sulla base del pane ne uscirà un suono vuoto il pane è cotto. Facciamo raffreddare e gustiamolo.

IMG_6548

IMG_6550

IMG_6551

IMG_6552

IMG_6553

Buona panificazione!

postheadericon Pane di farro con pasta madre

Avevo comprato due sacchetti di farina di farro monococco e volevo assolutamente provare il pane. Così da un impasto semplicissimo è venuto fuori un pane buonissimo, casereccio, profumato e apprezzato da tutti.

Ingredienti:
1 kg farina farro monococco
600 gr acqua
250 gr pasta madre rinfrescata
9 gr malto
13 gr sale

Nella ciotola della planetaria inserite la farina, la pasta madre e il malto. Pian piano aggiungete l’acqua fino ad avere un impasto incordato. Per ultimo aggiungete il sale. Sul piano di lavoro lasciate puntare l’impasto per 30 minuti. Passato questo tempo adagiate l’impasto in una ciotola unta e dopo un’ora riponete in frigo per circa 12 ore.
Io ho impastato la sera e lasciato in frigo tutta la notte.
Il mattino seguente Tirate fuori dal frigo l’impasto e lasciate a temperatura ambiente o in cella di lievitazione per circa 3 ore, fino a che l’impasto non si sarà riscaldato e sarà lievitato.
Ribaltate l’impasto sul piano di lavoro e fare 2 giri di pieghe a 3 con una pausa di 45 minuti tra un giro e l’altro.
Dividete l’impasto in due (se volete due pagnotte più piccole). E formate il pane.
Lasciate lievitare 2 ore e poi cuocete in forno caldo con pietra refrattaria a 240° per 15 minuti, 200° per altri 15 minuti e a 180° per altri 15 minuti. Passato questo tempo se bussato sulla base ne viene fuori un rumoro vuoto allora il pane è cotto altrimenti prolungate la cottura.

IMG_5643

IMG_5644

IMG_5645

IMG_5647

IMG_5648

Lo apprezzerete ancora di più con del buon prosciutto italiano tagliato a mano!

postheadericon Pane al farro con esubero di pasta madre

Arriva la Pasqua e quindi tempo di colombe, di rinfreschi e di esuberi.
Ecco la ricetta del nostro pane quotidiano per sfruttare anche qualche esubero:

Ingredienti

150gr. farina manitoba
150 gr farina di farro
150 gr di acqua
100gr.di esubero
un cucchiaino di sale
un cucchiaino di olio evo
sale grosso qb
timo qb

Iniziare sciogliendo l’esubero di pasta madre nell’acqua


Aggiungere le farine miscelate ed impastare al minimo della velocità, aggiungere poi il sale e per ultimo l’olio

Mettere l’impasto ottenuto in una ciotola coperta con pellicola a lievitare finchè raggiunge il raddoppio del suo volume

Se impastate al mattino presto e lo volete cucinare per cena vi consiglio di tenerlo fuori dal frigo.

Non appena avrà raddoppiato il suo volume, stendere sulla placca e dare la forma desiderata, lasciarlo lievitare ancora per un’ora e prima di infornare condirlo a piacimento. Ad esempio con una spruzzatina d’olio, sale e del timo.

Infornare per 10m. a 250 gradi e a 210gradi per i restanti 20 minuti

Eccolo qui morbidisssimo e profumato!

Buona preparazione a tutti!

postheadericon Pane casereccio di Sara Papa

L’odore del pane caldo in casa per me è commovente. Se poi si tratta di un pane a lievitazione naturale e della grande Sara Papa, l’effetto stupore è assicurato.

Ingredienti:
600 gr petra 1
330 gr acqua
150 gr pasta madre rinfrescata
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di malto

Nell’impastatrice (o a mano in ciotola) lavorare farina, pasta madre, acqua e malto. Per ultimo aggiungere il sale. La lavorazione è semplicissima. Porre a lievitare in una ciotola leggermente unta fino al raddoppio.

A lievitazione avvenuta fare un giro di pieghe a tre.

Formare il pane e porre a lievitazione in un cestino di lievitazione per circa 2 ore e poi infornare a 240° per 15 minuti diminuendo la temperatura ogni 15 minuti per un totale di circa 45 minuti.

Far raffreddare il pane.




Buona preparazione a tutti!

postheadericon Ciabatte ad alta idratazione

Girovagando sul web ho trovato la ricetta di ciabatte al 90% d’idratazione…mi stuzzicava proprio l’idea di mettere alla prova il mio kenwood con una incordatura quasi impossibile…ma ahimè la ricetta era con lievito di birra. E chi si ricorda come è fatto il lievito di birra…un pò di fantasia e l’ho pastamadrizzata.

Per volesse provare con lievito di birra ecco il link

Ingredienti:
250 gr farina buonpane
250 gr farina petra 1
80 gr pasta madre rinfrescata
1 cucchiaino di malto d’orzo
450 gr acqua
sale q.b. (1 cucchiaino abbondante)

Nella ciotola del Kenwood mettere l’acqua, la pasta madre e il malto. Far partire l’impastatrice con la foglia (gancio K). Quando la pasta madre sarà ben sciolta aggiungere le farine e continuare a lavorare sempre con la K finchè l’impasto non sarà ben aggrappato e semilucido. A questo punto cambiare accessorio e mettere il gancio continuando ad impastare finchè non sarà ben incordato. Riporre in una ciotola leggermente unta e lasciar lievitare. Io ho impastato verso le 23:00 e ho lasciato lievitare tutta la notte.

Spolverare il piano di lavoro con abbondante semola, adagiarci l’impasto e l’aiuto di un taracco procedere con un primo giro di pieghe. Lasciar riposare 30 minuti.

In totale io ho fatto due giri di pieghe con pausa di 30 minuti. Procedere alla pezzatura. Io ho fatto una ciabatta più grande e altre 3 più piccole. Adegiare su un canovaccio ben infarinato.

Dopo circa 2 ore cuocere il pane rivoltandolo su una placca da forno.

Infornare a 240 gradi con vapore (pentolino con acqua sul fondo) per 15 minuti, abbassare man mano la temperatura e lasciar cuocere per un totale di 45 minuti.
Lasciar raffreddare.

Farcire come più si vuole.

Buon appetito!!!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web