Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘merenda’

postheadericon Pan brioche con water roux

Siamo tutti un pò nella fase detox post pranzi di natali. Volevo fare un pan brioche leggero, ma soffice, senza uova…ed ecco qui il water roux. Mentre elaboravo e studiavo questa ricetta suona il citofono.
-Chi è?
-E’ Occelli!!!!
Arriva il mio kit degustazione inviatomi da Beppino Occelli e volevo subito usare il burro.

Torniamo al water roux. Il water roux o Tang Zhong è un tecnica orientale, viene usato nei lievitati sia dolci che salati. Nei dolci si usa un rapporto 1:10 tra amido e latte, nei salati un rapporto 1:5 tra farina e acqua. Si mescolano i due ingredienti e poi sulla fiamma si portano a una temperatura di 65°. Se si ha un termometro ben venga, ma ci renderemo subito conto quando è pronto perchè diventerà un composto gelatinoso.

Ingredienti:

150 gr di water roux per dolci (io ho usato amido di riso)
450 gr di farina dallagiovanna per brioches
50 gr farina di riso
150 gr pasta madre rinfrescata
130 gr zucchero
150 gr latte
1 cucchiaino di miele
50 gr burro Occelli
aromi a piacere

Iniziare preparando il water roux. In un pentolino mettere amido di riso e acqua e far arrivare a 65°.

Una volta freddo iniziamo ad impastare.
Nella ciotola della planetaria inseriamo le farine, la pasta madre, il water roux e il latte a filo mentre accendiamo la macchina.
Aggiungere zucchero, miele e gli aromi. Quando è ben incordato aggiungere il burro a pomata a più riprese.
Formare una bella palla e riporre a lievitare intorno ai 28° per 2-3 ore.
Una volta passato questo tempo dividere l’impasto in 6.

Pirlando ogni porzione d’impasto formare delle palline e posizionarle in uno stampo da plumcake imburrato.

(Piccola parentesi sulla forma. Io ho deciso di farlo a palline, ma potete fare farlo a treccia o con la sua forma originale).

Soprirlo con pellicola e aspettare il raddoppio.
Una volta raddoppiato scoprirlo e spennellarlo con latte.
Cuocere in forno caldo a 180° per 35 minuti.
Una volta cotto toglierlo dallo stampo e farlo raffreddare su una gratella.

Sarà dura non mangiarlo tutto in un giorno e rimane soffice e morbido per giorni. Ottimo con marmellata!!!

Buona colazione o merenda a tutti!!!

postheadericon Crostata con marmellata di more

Oggi vi propongo un classico che sicuro non manca nelle cucine delle nonne: la crostata alla marmellata. In questo caso ho usato una marmellata di more. Ottima a colazione o per la merenda dei più piccoli.

Per la pasta frolla:
200 gr burro
200 gr zucchero
400 gr farina
4 tuorli

marmellata q.b.

Impastare velocemente la frolla e farla riposare in frigo per circa 30 minuti.
Imburrare una teglia da crostata.
Stendere la frolla e adagiarla nella teglia.

Spalmare la marmellata sulla base. Per quanto riguarda la marmellata vi consiglio di usare una marmellata di qualità che non sia troppo morbida perchè potrebbe bagnare eccessivamente la frolla.

Con la frolla restante formare delle striscioline.

Infornare in forno caldo a circa 180° per 20 minuti o fino a che non sarà ben dorata.
Far raffreddare e soplverare con zucchero a velo.

postheadericon Muffin all’olio

Leggeri come una nuvola, soffici e resi golosi dalle gocce di cioccolato. PErfetti per la colazione, ma ottimi per la merenda di grandi e piccini.
Le foto sono poche e fatte dal cellulare. Ma il procedimento è semplicissimo e velocissimo.

Ingredienti:
300 gr farina
170 gr zucchero
70 gr olio
una bustina di lievito
120 gr yogurt bianco
3 uova
gocce di cioccolato q.b.
granella di zucchero (facoltativo)

Io ho fatto un dosaggio per 2 uova e sono venuti 11 muffin.

In una ciotola (nel mio caso ciotola del ken) io lavorato yogurt, olio e uova.
In un altra ciotola lavorare tutte le poveri: farina, zucchero, lievito.
Aggiungere le polveri al composto precedente e lavorare bene fino a far amalgamare tutti gli ingredienti. Aggiungere le gocce di cioccolata a piacimento.
Riempire i pirottini da muffin con circa 2 cucchiai d’impasto ed aggiungere a piacimento ulteriori gocce di cioccolato o granella di zucchero.

Infornare a 170° per 20-25 minuti.

Buona preparazione a tutti!!!!

postheadericon La mia chiffon cake

La ricetta di oggi è un dolce molto versatile: ottimo per la colazione, ma adatto anche a fare da base per un dolce. Qualche tempo fa era conosciuta come ciambella americana ora il suo nome si inglesizzato in chiffon cake. E’ suoer soffice.

Ingredienti:
285 gr farina 00
300 gr zucchero
6 uova xl
195 ml acqua
120 ml olio di semi
1 bustina lievito per dolci
1 bustina cremor tartaro
1 pizzico sale
aromi a paicere (vaniglia, limone, arancia)

In una ciotola poniamo in ordine farina, zucchero, lievito, olio, tuorli, acqua e aromi. Lavoriamo il composto con uno sbattitore elettrico. Per fare prima contemporaneamente ho messo gli albumi con il cremor tartero nella ciotola del kenwood e ho fatto montare gli albumi a neve fermissima. In mancanza del kenwood, una volta terminato un primo impasto sempre con delle fruste elettriche si montano gli albumi.

Aggiungere gli albumi al composto in 2-3 tempi amalgamandoli al composto con un movimento dal basso verso l’alto.
Una volta che il composto è ben amalgamato possiamo versarlo nella teglia originale per chiffon cake senza imburrarla nè infarinarla.

Infornare in forno caldo a 160° per 50 minuti e poi a 175° per 10 minuti.
Terminata la cottura capovolgere e lasciarlo raffreddare.

Una volta freddo rigirarlo e con una spatola staccarlo dalle pareti.

Disporlo in un piatto e spolverarlo di zucchero a velo o decorarlo con una glassa a piacere.

Verrete stupiti dalla sua sofficità!

Buona preparazione a tutti!

postheadericon Clautella!!!!

Sottotitolo: la fantasia non ha limiti.

La ricetta che vi presento oggi è una ricetta riciclo. Dopo la Pasqua sicuramente sarà rimasta un pò di cioccolata delle uova ed ecco a voi la Clautella.

Ingredienti:
500 gr latte (io ho usato uno a lunga conservazione)
100 gr zucchero
100 gr cioccolata mista (io poi ne ho aggiunta un pò di più)
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino pasta di nocciole.

In una pentola mettere latte, zucchero e bicarbonato e far sobbollire girando di tanto in tanto. Attenzione a non alzare troppo il fuoco. Quando avrà assunto un colore mou-ambrato aggiungere la cioccolata e la pasta di nocciole e continuare a girare fino a raggiungere la consistenza deciderata. Non temere ci sarà bisogno di un pò di tempo senza a fuoco basso. Se vedete dei grumetti non preoccupatevi, alla fine potrete eliminarli con un frullatore ad immersione.
Potete trasferire la crema in uno o più barattoli.
La crema andrà conservata in frigo, ma si mantiene morbida al punto giusto per essere spalmata.

E’ buonissima! Adatta per la colazione o la merenda.

postheadericon Mezzelune ripiene

Chiamatele come volete..mezzelune ripiene, panzerotti dolci..il concetto è sempre lo stesso: una bontà a portata di mano. Potete farcirli come volete, nutella, marmellata, crema, ricotta. La mia scelta questa volta è andata sulla nutella e la marmellata d’albicocche. Buonissimi. Basta un pò di frolla (in abbondanza) e quello che volete per il ripieno.

Ingredienti

per la pasta frolla:(io in questo caso ho fatto doppia dose)
2 uova intere
1 tuorlo
125 gr burro morbido
125 gr zucchero
350 gr farina

ripieno:
nutella, marmellata, creme

utensili:
mezzaluna per ravioli

Con il mio caro kenwood ho fatto la frolla. Preparato il panetto avvolgere nella pellicola e far riposare minimo 30 minuti in frigo.
Passati i 30 minuti, tagliare un pezzo di frolla e stendere.
Con il retro della mezzaluna formare tanti cerchietti.

Posizionare ogni cerchietto di pasta frolla sulla mezzaluna, riempirlo e chiudere.

Una volta chiuso toglierlo dalla mezzaluna e posizionarlo su una teglia rivestita di carta forno.

Infornare a 180° per 10/15 minuti. Una volta raffreddati spolverare con zucchero a velo.

Buona merenda a tutti!!!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web