Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘mele’

postheadericon Crostata di mele di Omar Busi

Tornata dal sigep carica di nuove nozioni, sentivo proprio l’esigenza di mettere le mani in pasta e così mi è capitata davanti questa ricetta. Ecco come rendere ancora più golosa ed elegante una semplice crostata di mele.

Ingredienti:

Per la pasta frolla per fondi:
1 kg farina debole
400 gr burro
600 gr zucchero semolato
250 gr uova
5 sale
aromi

Io fatto 1/3 della ricetta poichè mi serviva la frolla per una sola crostata.
Montare le uova, lo zucchero, il sale e gli aromi. Successivamente aggiungere il burro morbido e in ultimo la farina. Far riposare la frolla.

Per il composto per quiche:
150 gr panna fresca
50 gr uova
25 gr tuorli
50 gr zucchero semolato
3 gr cannella in polvere.

Per il composto basta mescolare bene con una frusta a mano tutti gli ingredienti.

Servirà inoltre:
150 gr mele renette a cubetti
50gr mandorle affettate
meringa italiana

Rivestire con la frolla tirata a uno spessore di 4 mm un cerchio di circa 22 cm di diametro. Ricoprire con le mele a cubetti e le mandorle. In ultimo versare il composto per quiche sino a 1/2 cm dal bordo e cuocere a 180°C per 40/45 min con lo sportello del forno leggermente aperto per far fuoriuscire l’umidità.

Nel frattempo prepariamo la meringa italiana.

Per la meringa italiana:
20 gr acqua
125 gr zucchero
62 gr albumi

Qui arriva il truccetto che ho imparato durante una masterclass che ha tenuto al sigep il pastry chef Alessandro Servida. Spesso quando si fa la meringa italiana sulla ciotola si creano dei cristalli di zucchero sul bordo della ciotola che posso cadere rovinando la nostra meringa. Il trucco è miscelare prima tutto in una caraffa graduata. Portare l’acqua e 100 gr di zucchero a 121°C. Nel frattempo mettere nella caraffa graduata gli albumi e il restante zucchero (25 gr). Versare sugli albumi tutto lo sciroppo e miscelare bene con un mixer ad immersione. Una volta ben miscelato versare nella ciotola della plantearia e montare bene.

Riempire una sac à poche. Potete usare sia una punta saint honorè, sia una punta liscia o come nel mio caso punta a stella.

Untitled-1

Una volta fredda la crostata decorarla con la meringa.

untitled2

Fiammeggiare con il cannello o in forno a 200°C per qualche minuto

Untitled-4

Untitled5

untitled7

Una crostata gustosissima e d’effetto per le merende o le cene in compagnia.

postheadericon Tortine di mele montate di Luca Montersino

Ci regalano delle mele e invece della classica torta di mele volevo fare qualcosa di diverso. Sfoglio i miei libri e trovo nel libro Le dolci tentazioni di Luca Montersino delle tortine di mele superinvitanti e poi so di andare sul certo con una ricetta del maestro. Leggo la ricetta: 250 gr burro. Cavolo!! Così tanto! Vabbè..ci provo fiduciosa perchè le sue ricette sono sempre magnifiche e le mie aspettative non sono state deluse. Sono delle tortine supersoffici che si sciolgono in bocca e per nulla pesanti nonostante la quantità di burro.

Ingredienti:
250 gr burro
200 gr zucchero a velo
80 gr tuorli
160 gr albumi
250 gr farina (per me petra 5)
7 gr lievito
15 gr rum (per me liquore al cedro fatto in casa)
2 gr scorza di limone
250 gr mele a dadini

In planetaria con la K montare il burro con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia. Aggiungere i tuorli e il liquore.

IMG_5451

Aggiungere la farina con il lievito e gli aromi. Incorporate gli albumi montati a neve ben ferma. Aggiungere i dadini di mele. In realtà le mele andrebbero messe su ogni singola tortina ma io ho preferito inserirle nell’impasto.

IMG_5452

Versare il composto nei pirottini e infornare a 190° C per 15 minuti circa.

IMG_5455

IMG_5457

IMG_5458

IMG_5454

Perfette per colazione o per merenda o, vista l’ora, per un dolcino dopo cena davanti alla tv!
Buona preparazione a tutti!

postheadericon Crostata Albicocche & Mele

Una crostata deliziosa…dovete provarla!

300 gr farina

125 gr zucchero a velo vanigliato

1 bustina vanillina

60 gr di burro

2 uova

2 mele

un po’ di marmellata di albicocche

A me piace la crostata quando è bella croccantina quindi non aggiungo lievito…se vi piace ottenere una frolla più morbida potete aggiungere 1 cucchiaino di lievito per dolci.

Cominciamo con la preparazione della frolla. Impastiamo le uova, lo zucchero, la farina, la vanillina e il burro. Formiamo una palla e se durante la lavorazione si fosse scaldata troppo lasciamola riposare 30 min in frigorifero (oppure 15 min in freezer).

Stendiamo poi la frolla sulla carta forno del diametro della nostra tortiera. Foriamo in fondo con i rebbi di una forchetta e poi stendiamo un velo sottile e uniforme di marmellata di albicocche.

Tagliamo le mele a fettine, irroriamole con succo di limone per evitare l’ossidazione, e poi disponiamole sulla superficie della crostata.

Inforniamo per 50 minuti a 180° e…Buon Appetito!!!

postheadericon Ciambellone alle Mele

Durante le feste a casa mia succede sempre la stessa cosa: si compra la frutta ma nessuno la mangia, perché i pranzi sono sempre super golosi e spesso si preferisce concluderli con una bella fetta di pandoro o panettone piuttosto che con un frutto!

Quando rimangono le mele per un po’ di giorni perdono croccantezza, allora non c’è nulla di meglio che preparare una ciambella alle mele!!!

Ingredienti

3 mele medio piccole

succo di mezzo limone

170 gr zucchero

150 gr farina 00

40 gr fecola di patate

1 bicchiere di olio di semi

1 bustina di lievito

1 bustina di vanillina

1 pizzico di sale

Cominciamo tagliando le mele a fettine sottili e irroriamole col succo di limone per evitare che si anneriscano nell’attesa.

Poi montiamo le uova con lo zucchero in modo che il composto risulti ben spumoso.

A questo punto aggiungiamo la farina, la fecola, la vanillina e il sale. Pian piano poi aggiungiamo anche l’olio e in fine il lievito.

Ora aggiungiamo le mele e con un cucchiaio incorporiamole per bene all’impasto.

Versiamo il tutto in uno stampo a forma di ciambella precedentemente imburrato e infarinato.

Cuociamo a 160°/170° per 45 min circa.

Ed ecco pronta la vostra ciambella: facile e veloce!

Un’idea perfetta da portare anche a cena a casa di amici!

postheadericon Claudia’s Apple Pie

Oggi avevo voglia di un dolce ma in casa non avevo quasi nulla…solo un po’ di mele

Il risultato è stato molto soddisfacente…provare per credere!

E’ una ricetta piuttosto light anche perchè la frolla è senza burro.

INGREDIENTI

Per la pasta

250 gr farina

100 gr zucchero a velo vanigliato

1 bustina vanillina

1 tazzina di olio di semi

1 uovo

Per la farcia

mele

succo di un limone

scorza di un limone

1 bustina vanillina

2 cucchiai zucchero a velo

2/3 cucchiai di maizena

Impastare gli ingredienti per la pasta frolla velocemente fino ad ottenere un composto liscio omogeneo ed elastico.

Stenderlo tra 2 fogli di carta forno ed adagiarlo in una teglia.

Tagliare le mele, aggiungere la scorza di limone grattugiata, il succo di limone, lo zucchero a velo e la maizena (che ha la funzione di non rendere troppo liquido il ripieno e di favorire la formazione di una “cremina”).

Versare la farcia nel guscio di frolla e cuocere in forno a 160° per circa 40/50 min

Attenzione! I tempi di cottura dipendono molto dal vostro forno!!!

Servire con una spolverata di zucchero a velo.

facebook_1164434653

postheadericon Bentornata a me & tour gastronomico

Eccomi qui, dopo una lunga assenza e per questo vi chiedo scusa. Quest’estate per me non è stata tranquilla e rilassante..tante cose nuove stanno succedendo..tra cui una cucina nuova ancora in progress!!!

Sono qui per rendervi partecipi del mio tour gastronomico in Abruzzo. E’ una terra tutta da scoprire, tra dolci e legumi.

Il mio tour è partito da Aielli, un paesino poco conosciuto che non ha molto da far vedere, a meno che non siate dei fan di astronomia e allora visistate il sito www.ariadivetro.it e prenotate una visita-lezione!

In quasi tutti i paesi non dovete farvi sfuggire le ferratelle o pizzelle, c’è chi le fa dure e chi le fa morbide, io sono innamorata di quelle de La Bottega del Pane di Pratola Peligna. E’ il forno del paese che ha un pò di tutto e resterete incantati!!!

Secondo Stop: Navelli!

img_0374

La strada da percorrere si trova proprio nel cuore dell’Altopiano di Navelli, famoso per la coltivazione dello zafferano. Se non volete perdere lo spettacolo che offre la natura andate ad ottobre-novembre e vedrete l’altopiano ricoperto di fiori viola.

Da Navelli alto lo spettcaolo è fantastico, anche se il paese è un pò deserto.

img_0381

In paese seguite le indicazioni della cooperativa, ma poi chiedete. E’ una casetta verde. Lì potrete comprare lo zafferano in pistilli e i ceci, ce ne sono di tutte le dimensioni e per tutti gli usi.

zafferano-navelli-filijpeg

Terzo Stop: Santo Stefano di Sessanio!

Per me è stato amore a prima vista! E’ uno dei borghi più belli d’Italia! Conosciuto per l’albergo diffuso creato dall’ultimo cittadino rimasto, si è poi ripopolato.

img_0400

Un paesino dai caratteri medioevali, dopo il crollo della torre medicea vi è stata posta una torre di ferro in rappresentanza.

Tra le stradine del paese troverete una bottega di artigianato che lavora il legno.

img_0395

Lì potrete comprare la chitarra per fare la pasta e taglieri o piatti di legno.

Qui la pausa pranzo non può mancare, e non può nemmeno mancare la Zuppa di lenticchie con crostini di pane. Le lenticchie di Santo Stefano sono famose per essere pregiatissime.

Quarto stop: Sulmona!

La città di Sulmona richiama in tutto il mondo i confetti e in particolare i confetti Pelino. Storica confetteria dal 1783. La città è piena di negozi che vendono confetti di tutti i tipi, ma io vi consiglio di andare in Fabbrica, oltre a poter comprare i confetti ad un prezzo minore e a poterli scegliere, potete visitare il museo. Il museo è composto da diverse sale, tra cui la più suggestiva è quella delle macchine antiche.

img_0385

img_0398

Il tour si completa dove è iniziato, nel giardino di casa del mio fidanzato, ad Aielli, con la raccolta dell’uva e delle mele.

img_0391

img_0392

img_0394

E qui si conclude quello che è stato un weekend rilassante e mangereccio!!!

Buon viaggio a tutti!

P.s.: Per maggiori informazioni o consigli potete commentare il post o contattarmi!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web