Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘mandorle’

postheadericon Dolce Mattino

La mia libreria culinaria cresce giorno dopo giorno, ma il libro che uso di più in assoluto è Tradizione in Evoluzione di Leonardo Di Carlo. Per me uno dei migliori libri in assoluto; una bibbia della pasticceria. E proprio da questo libro ho preso questa ricetta. Non sono altro che una rivisitazione delle famose merendine.

Ingredienti:

Preimpasto:
100 gr farina
5 gr lievito di birra
55 gr acqua

Impasto:
100 gr zucchero semolato
10 gr zucchero invertito
150 gr tuorli
75 gr acqua
5 gr lievito di virra
400 gr farina W 390
225 gr burro
vaniglia
9 gr sale

Per la glassa (è in abbondanza. A me è avanzata):
90 gr mandorle
10 gr armelline
300 gr zucchero semolato
100 gr farina
100 gr albumi
20 gr acqua
zucchero in granella
zucchero a velo

Fare un preimpasto e lasciar lievitare fino al raddoppio del volume per 2 volte a 26°C circa.

Mettere in planetaria gli zuccheri con i liquidi e l’altra parte di lievito. Unire la farina. a metà impasto aggiungere il preimpasto e lasciar lavorare fino alla formazione della maglia glutinica.

Rendere il burro cremoso e mescolare con vaniglia e sale, quindi unire man mano all’impasto e lavorare fino a completo assorbimento.

IMG_8863_

Far lievitare per 2 ore a 26° e poi riporre in frigo a 4°C per tutta la notte. Nel frattempo preparare la glassa. Raffinare nel cutter le mandorle zucchero e farina. Unire albume e acqua.

L’indomani formare delle sfere da 60 gr. Riporre a lievitare su teglie rivestite da carta fornoe schicciarle leggermente. Lasciar lievitare per circa 4 ore. Prima di cuocere dorare la superficie con l’uovo e disporre la glassa con l’aiuto di un sac-à-poche e cospargere di zucchero in granella e spolverare di zucchero a velo.
Cuocere a 180° per circa 18 minuti.

IMG_8865_

IMG_8866_

IMG_8867_

IMG_8869_

Con questo elaborato partecipo al Contest Molino Dallagiovanna linea Uniqua indetto dal gruppo FB Pane e Tuli. ..pani https://m.facebook.com/groups/349374371920870 di Lorenzo Soldini e sponsorizzato dal Molino Dallagiovanna https:// www.dallagiovanna.it

postheadericon Caprese al cioccolato

Questo è il dolce della mia infanzia. E’ uno dei miei preferiti e me lo preparava spesso mia mamma. La ricetta è la stessa di quella che usava lei. Chi la conosce non può non concordare con me sulla bontà di questa torta. Io invece di fare la classica torta, ho usato delle cartine larghe e basse facendone così delle tortine. Fantastiche!!!

Ingredienti:
4 uova
100 gr zucchero
130 gr cioccolato fondente
130 gr burro
130 gr mandorle tritate (o farina di mandorle)
30 gr fecola di patate
15 gr cacao
1 bustina lievito per dolci

Lavorare i tuorli con 50 gr di zucchero. Separatamente montare a neve gli albumi con 50 gr di zucchero.

Alla crema di tuorli e zucchero aggiungere man mano il burro morbido, le mandorle, la fecola, il cacao e il lievito.

Sciogliere il cioccolato fondente e aggiungerlo all’impasto con i tuorli.

In ultimo aggiungere gli albumi con un movimento dal basso verso l’alto.
Ora l’impasto per la torta è pronto.

Potete decidere di mettere l’impasto in una teglia o in pirottini larghi e bassi come nel mio caso.

Infornare a 180° per circa 15 minuti.

Spolverare con zucchero a velo.

Buona merenda!

postheadericon …e colomba sia…

Ce l’ho fatta! Mi sono buttata in questa sfida e l’ho vinta!!!!

Nel periodo pasquale ci sono tanti dolci da preparare, ma il più comune che si mangia da nord a sud è senza dubbio la COLOMBA!!!
Ho utilizzato la ricetta della colomba di adriano
Io ho fatto alcune modifiche innanzitutto facendo una sola colomba da 1 kg!
Scusate le poche foto, ma presa dall’impasto me ne sono dimenticata. Naturalmente essendo un grande lievitato si necessita l’uso di un’impastatrice per incordare l’impasto.

Primo impasto (sera):
73 gr di lievito madre (potete metterne anche un pò di più perchè ho notato che la mia lievitazione era un pò lentina)
237 gr farina 00 con una forza tra 380/400
67 gr zucchero
60 gr burro
2 tuorli (conservate gli albumi)
33 gr uovo
100 gr acqua

Nel boccale dell’impastatrice mettere il lievito con l’acqua e un cucchiaio di zucchero preso dal totale. Con la frusta K lavorare, aggiungere poi l’uovo e la farina quanto basta per formare l’impasto. Uniamo in sequenza un tuorlo con una parte dello zucchero e una parte della farina. I tre ingredienti devono esaurirsi contemporaneamente. Far prendere corda all’impasto. Aggiungere il burro (a pomata) in tre volte. Montare il gancio e far lavorare. Far prendere corda all’impasto. Mettere in una ciotola coprta con pellicola e lasciar lievitare 12 ore, a me ha lievitato in 14 ore xchè la temperatura era un pò freschina. L’impasto deve triplicare.

Prepariamo un emulsione con:
20 gr burro
10 gr miele
20 gr cioccolato bianco grattugiato
2 cucchiai liquore (io ho usato quello homemade arancia e cannella, ma uno all’amaretto sarebbe perfetto)
scorza grattugiata di arancia

In un pentolino far sciogliere burro e miele, togliere dal fuoco e aggiungere il cioccolato grattugiato, la scorza e il liquore. Lavorare con una frusta. Mettere in una ciotolina ermentica in frigo.

Prepariamo la glassa con:
83 gr farina di mandorle
146 gr zucchero
80 gr albumi
16 gr amido

Lavoriamo il tutto senza montare troppo e mettiamo in frigo.

Passata la notte o le ore di lievitazione procediamo al secondo impasto.

Secondo impasto:
primo impasto
110 gr farina
78 gr burro
80 gr zucchero
33 gr uovo
100 gr turolo
20 gr acqua
3 gr sale
canditi, uvetta o gocce di cioccolata (come nel mio caso)
zucchero a granella
mandorle

Nell’impastatrice montare il gancio e incordare il primo impasto ormai lievitato, aggiungere un cucchiaio di zucchero e lasciamo andare per qualche istante. Aggiungere un pò di farina e riportare in corda. Aggiungere l’uovo con una manciata di farina. Aggiungere i tuorli uno alla volta seguiti da una parte di zucchero e una parte di farina. Con l’ultimo tuorlo aggiungere anche il pizzico di sale. Unire il burro morbido in tre volte.
Mescolare l’emulsione e aggiungerla all’impasto poco per volta. Far andare l’impsatatrice a velocità sostenuta. Quando l’impasto è ben incordato aggiungere i canditi o le gocce di cioccolata.
Disporre l’impasto sul tavolo da lavoro. Lasciar riposare 30 minuti e poi procedere alla pezzatura e pirlatura.
Per capire questa tecnica vi può essere utile questo video.
Per questa fase vi può essere utile l’utilizzo di un tarocco.
Coprire e lasciar riposare altri 30 minuti.
Dividiamo in due parti: una parte formerà il coprpo della colomba e l’altra formerà le ali.
Disporre nello stampo incrociando corpo e ali.

Lasciar lievitare a circa 28° finchè non arriva a circa un dito dal bordo.

Gli ultimi 15 minuti scoprire e portare a temperatura ambiente la glassa.
Mescolare la glassa e con l’aiuto di un sac-à-poche distribuirla sulla colomba, aggiungere lo zucchero a granella e le mandorle.

Inforniamo a 180 gradi (anche 160/170) fino a cottura. La colomba sarà cotta quando con un termometro a sonda il cuore misurerà 96 gradi (45-50 minuti).

Capovolgiamo con dei ferri e lasciamo raffreddare.

Vi assicuro che nonostante il tanto lavoro che necessita questa colomba ripaga sia alla vista che al palato, migliore rispetto a tante colombe che si trovano in commercio.

Buona colombata a tutti voi!!!

postheadericon Carrot Cake

Chiunque sia appassionato di cucina americana conosce Laurel Evans! Dopo vari tentativi ho provato questa!!! Buonissima..profumatissima..ve la consiglio vivamente! Potete anche optare di riempirci dei pirottini e fare così le famose merendine alle carote.

180 gr farina 00

1 cucchiaino lievito in polvere

200 gr zucchero

2 cucchiai succo d’arancia

150 ml olio d’oliva

200 gr di carotte grattuggiate

Preriscaldare il forno a 180°. Mescolare in una terrina tutti i solidi, quindi farina, lievito e se volete un pò di cannella.

Lavorare le uova con lo zucchero e l’olio.

Incorporate le carote e il composto con la farina.

Versare in uno stampo imburrato ed infarinato. Infornare e far cuocere per circa 35 minuti.

Io all’impasto ho aggiunto delle mandorle a lamelle.

Buona preparazione a tutti!!!

postheadericon Wholemeal Carrot Cake

Oggi una torta alle carote con farina integrale…deliziosa! Provatela!

INGREDIENTI

2 uova

140 gr zucchero di canna + 2 cucchiai di zucchero bianco

la scorza di 1 arancia

il succo di mezza arancia

300 gr carote pelate e tritate

50 gr di mandorle tritate

180 gr farina integrale

50 gr fecola di patate

vanillina

90 gr olio di semi

1 pizzico di sale

1 bustina di lievito

1/2 cucchiaino di bicarbonato

Cominciamo con le mandorle.

20121024_094525

Tritiamole e mettiamole in una terrina insieme alla farina, alla vanillina, e alla fecola.

Ora peliamo e laviamo le carote.

20121024_094549

Tritiamo finemente anche le carote.

20121024_095555

Aggiungiamole al composto di farina e mandorle, mescolando bene il tutto.

Aggiungiamo il succo di arancia, la scorza e il pizzico di sale.

In una terrina a parte montiamo bene le uova con lo zucchero. Inizialmente cominciamo con lo zucchero bianco e poi aggiungiamo anche quello di canna. Con una frusta elettrica montatele per almeno 5-10 minuti fino ad ottenere un composto gonfio, chiaro e spumoso.

A questo punto versiamo le uova ben montate con lo zucchero sopra le carote. Mescoliamo bene, in modo che non ci siamo grumi.

Incorporiamo anche l’olio di semi e per ultime la bustina di lievito setacciata e il mezzo cucchiaino di bicarbonato.

Inforniamo a 160° per circa 50 minuti in una teglia foderata di carta forno.

Ed ecco la carrot cake!

20121024_12160820121024_132601

postheadericon Coppettine bicolore

Questo è il periodo di grandi pranzi e cene per amci e parenti che vengono a vedere casa!!! Così per il pranzo di ieri ho preparato queste coppettine che hanno fatto furore!!!

Ingredienti:

Pan di spagna (potete anche comprarlo ma io ho preferito farlo con 5 uova 150 gr di zucchero e 150 gr di farina)

Crema pasticcera ( 4 tuorli, 6 cucchiai di farina, 6 cucchiai di zucchero, 1/2 l latte)

Crema al cioccolato (4 tuorli, 6 cucchiai di farina, 6 cucchiai di zucchero, 1/2 l latte, 150 gr di cioccolato fondente)

Scaglie di mandorle

Per le tuilles:

2 albumi

50 gr zucchero a velo

50 gr burro

50 gr farina.

Iniziamo preparando le tuilles.
Battere a mano con una frusta gli albumi con lo zucchero a velo versato poco per volta. Aggiungere il burro fuso e la farina.Il composto sarà così:

1

Sulla placca del forno rivestita di carta forno allineare piccole quantità di composto, schiacciarle con il dorso del cucchiaio ed aggiungere mandorle a lamelle. Infornare a 200° per 4 o 5 minuti.

2

Fare le creme e uan volta fredde metterle in 2 sac-à-poche. Tagliare un pezzetto di pan di spagna e adagiarlo nella coppettina. Bagnare il pan di spagna con una bagna a piacere, nel mio caso con acqua, 3 cucchiai di zucchero, buccia di limone ed arancia e un bicchierino di liquore arancia e cannella.

Cona la sac-à-poche fare uno strato di crema pasticcera e uno di crema al cioccolato e riporre in frigo.

3

Decorare con lamelle di mandorle ed inserire in ogni coppetta una tuille.

4

5

Vi assicuro che è molto semplice e fa una figurona!!!!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web