Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘funghi’

postheadericon Pollo e funghi in cocotte con sfoglia

Ho ricevuto in regalo le cocotte monoporzione Le Creuset e volevo utilizzarle in qualche modo. Tempo fa non ricordo dove avevo visto l’idea di una sorta di Chicken Pie scomposta e l’ho rielaborata a modo mio con funghi e porri.

Ingredienti per 5 cocotte:
1 porro
250 gr funghi champignon trifolati in padella
400 gr petto di pollo a dadini di media grandezza
brodo vegetale q.b.
farina q.b.
burro q.b.
sale q.b.
pepe q.b.
1 rotolo di pasta sfoglia

Tagliare a rondelle il porro e studarlo in padella con un fiocco di burro, nel frattempo infarinare il petto di pollo e aggiungerlo alla padella fino a farlo dorare (se necessario aggiungere del burro). Aggiungere i funghi. Aggiungere man mano il brodo finchè si formi un bel sughetto. Aggiustare di sale e pepe.

Formare 5 dischi di pasta sfoglia leggermente più grandi rispetto alla cocotte.

Riempire le cocotte con il pollo, aggiungendo un mestolino di brodo.

Adagiare su ogni cocotte il disco di pasta sfoglia cercando di far aderire bene sui bordi.

Spennellare con latte.

Infornare a 200° fino a doratura.
Servire con il coperchietto vicino.

Attenzione a non ustionarvi la bocca all’apertura della sfoglia…l’interno sarà caldissimo.

Buona preparazione a tutti voi!!!

postheadericon Polpettone funghi e scamorza

Oggi vi propongo un ottimo secondo per questo weekend. Se non piacciono i funghi si possono sostituire con carciofi o altro.

Ingredienti:

500 gr macinato

3 o 4 fette di pane

latte q.b.

2 uova

parmigiano q.b.

100 gr funghi (io ho usato gli champignon)

scamorza

sale e pepe

olio q.b.

una noce di burro

Preparate l’impasto come quello delle polpette, quindi bagnando il pane nel latte e aggiungerlo a carne macinata, uova, parmigiano sale e  pepe.

Trifolare i funghi in padella con un filo di olio e uno spicchio d’aglio.

Stendere la carne macinata in una rettangolo. Io ho usato due fogli di carta forno per facilitare questo procedimento. Ho inserito i funghi e le fettine di scamorza e chiudo dandogli la classica forma.

Posizionarlo in una casseruola con un filo di olio e una noce di burro e sigillare la carne in tutti i lati.

Infornare il polpettone a 180° per 30 minuti o finchè non vi rendete conto che sia cotto. Io ho aggiunto prima di infornarlo 2-3 cubetti di brodo che avevo congelato.

Tagliare e servire.

 

Buon appettito a tutti voi!!!!

postheadericon Gli gnocchi della domenica

Buona domenica Amici!

Oggi ci svegliamo con la voglia di gnocchi e che si fa?!?! subito a lessare le patate e via!!! Sono buonissimi!!! Noi li abbiamo conditi con del sughetto di pomodoro e ripassati al forno con un pò di scamorza..ma potete anche farli con burro e salvia, o con una crema ai formaggi, ai funghi o, visto il periodo, con una deliziosa crema di zucca.

Ingredienti:

500 gr di patate

175 gr di farina (vi consiglio di tenerne un altro po’ a portata di mano in base al tipo di patate)

1 uovo

1/2 bustina di lievito pizzaiolo

2 cucchiai di parmigiano

Lessate le patate in abbondante acqua salata. Disporre a fontana la farina sulla spianatoia e aggiungere le patate schiacciate.

img_0240

Aggiungete man mano tutti gli ingredienti e se necessario ulteriore farina. Formare un panetto e ricavarne dei panetti piccoli, da cui formerete dei cilindri.

img_0241

img_0242

Dividere ogni cilindro in pezzettini.

img_0244

img_0245

Esercitare una leggera pressione con indice per dargli la tipica forma degli gnocchi.

img_0247

img_0248

Disporre gli gnocchi in un vassoio infarrinato e ricoprendoli con una spolverata di farina finchè non si decide di cuocerli.

img_0249

La cottura è molto veloce. Buttarli in acqua bollente salata. Saranno cotti quando tornano a galla.

Condirli a piacimento. Nel mio caso con del sughetto di pomodoro. Ho disposto in una teglia e aggiunto scamorza tagliata a pezzettini e infornato per 10 min a 180°.

img_0252

Da leccarsi i baffi!!!!

Buon appettito a tutti!!!!

postheadericon Omelette prosciutto cotto & sottilette

Oggi per pranzo ho realizzato questo piatto semplicissimo ma sempre molto soddisfacente per il palato.

Gli ingredienti sono pochi e semplici, il risultato garantito, anche per i meno esperti. Bastano pochi semplici accorgimenti.

Dato che non sono una grande amante dei grassi di origine animale, ho fatto questa variante usando solo olio e.v.o. anche se la ricetta originale francese vorrebbe che fossero realizzate con il burro.

E’ un piatto unico, molto completo. Oltre tutto è una ricetta “svuota-frigo” poichè si può fare quando nel frigorifero avanzano pochi quantitativi di affettato e/o formaggi.

Mi scuso in antipico per l’assenza di fotografie al momento, ma oggi non sono riuscita a scattarle mentre cucinavo. Ad ogni modo sono certa che seguirete i passaggi con estrema facilità poichè si tratta di un piatto davvero semplicissimo. Non appena avrò occasione di preparare nuovamente le omelettes provvederò ad aggiungere qualche foto.

INGREDIENTI (per 2 persone)

4 uova

2 sottilette

2 fette prosciutto cotto

pepe bianco qb

sale qb

olio evo qb

Rompete le uova in una terrina e sbattetele poco, giusto per mischiare i rossi ai bianchi, con il sale e un po’ di pepe bianco.

Scaldate una padella della dimensione desiderata con dell’olio e.v.o. Potete fare 2 omelettes (una per ciascuno) in una padellina più piccola, o una grande omelette da suddividere successivamente.

Quando l’olio è rovente versate parte o tutto l’impasto (a seconda della padella che avete deciso di utilizzare). Fate cuocere a fuoco medio/dolce, solo su un lato, senza girare l’omelette. Inizialmente servitevi di un coperchio. Ciò che è importante per realizzare una buona omelette è che venga dorata all’esterno e resti morbida internamente in modo che l’uovo crei una crema con gli ingredienti scelti per il ripieno.

Quando l’omelette è piuttosto solida e cotta, aggiungiamo sulla superficie il prosciutto cotto e la sottiletta spezzettata. Facciamo cuocere ancora qualche istante in modo che la sottiletta fonda e si amalgami alla base di uovo della nostra omelette. Se non avete le sottilette ma vi è avanzato un po’ di stracchino, usate quello! Verrà ugualmente buonissima!

Ora il passaggio leggermente delicato per chi non è pratico. Mentre l’omelette è ancora sul fuoco, pieghiamola in due, come se fosse una mezza luna, e se necessario ultimiamo la cottura.

Servitela ben calda. E’ un piatto veloce e gustoso. La cottura solo su un lato rende la consistenza completamente differente da quella di una semplice frittata.

Se desiderate rispettare la ricetta originale potete ungere la padella di burro e a cottura ultimata lucidare la vostra omelette con un po’ di burro spennellato. Sarà meno light ma ancora più golosa.

Non dimenticate di dare ampio spazio alla fantasia…Potete fare il ripieno che più desiderate! Con verdure, con radicchio & provola, con i funghi, e molto altro!

Alle Padelle – Claudia & Claudia

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web