Link
Statistiche
Online dal 2012
  • Visitatori oggi -
  • Visitatori totali -
Annunci Google

Articoli marcati con tag ‘di’

postheadericon Bavarese al torrone

Premetto che questa ricetta è un pò datata e poco fotografata, ma vi assicuro che è una bomba.
Dopo le vacanze di natale mi avevano chiesto di fare un dolce con del torrone avanzato dalle vacanze e ho subito pensato a una bavarese. Io questa bavarese l’ho accoppiata con un cremoso al caffè e un disco di pasta biscotto al cacao e mandorle. L’effetto finale è stato favoloso.

4 tuorli
80 gr di zucchero
125 gr di latte intero fresco
125 gr di panna liquida fresca
3 fogli di gelatina da 2 gr (6 gr)
150 gr di torrone sbriciolato
300 gr di panna semi-montata

Scaldare il latte e la panna con metà dello zucchero. Montare i tuorli con lo zucchero restante. Idratare la gelatina in acqua.Aggiungere i tuorli al latte e raggiungere la temperatura di 82°C. Incorporare la gelatina e passare al setaccio. Aggiungere il torrone tritato. Far scendere la temperatura a circa 30°C poi incorporare la panna.
Per quanto riguarda il torrone potete scegliere se tagliarlo solo con il coltello o tritarlo. Io ho optato per la seconda scelta perchè non volevo che si sentisse troppo.

IMG_7717

Colare la crema negli stampi che preferite. Abbattere in negativo.

IMG_7721

Vi leccherete i baffi!

postheadericon Crostata San Valentino

L’idea per questa crostata è partita dalla crema. Una soffice crema al cioccolato fondente. E quale migliore occasione di presentarvelo se non la giornata degli innamorati?! Un fondo di sablè croccante al punto giusto e un leggero sentore di pistacchio, presente ma non persistente, Una delziosa crema e a pulire il palato la freschezza dei lamponi.
La dedico a tutti gli innamoratie a chi crede ancora nell’amore, nonostante tutto.

Per la pasta sablè al pistacchio da una ricetta di L. Di Carlo:
275 gr burro
500 gr farina
1/2 cucchiaino di estratto di vagmiglia o 1 gr di semi di vaniglia
4 gr buccia di agrumi
4 gr sale
110 gr polevre di pistacchi
200 gr zucchero a velo
80 gr uova intere
85 gr tuorli

Nella ciotola della planetaria sabbiare il burro con la farine, gli aromi e il sale fino. Successivamente unire le uova intere e i tuorli. Per ultimo aggiungere la polvere di pistacchi e lo zucchero a velo. Impastare fino a ottenere un impasto sodo.
Avvolgere la pasta con pellicola alimentare e riporre in frigo per almeno 2-3 ore.

Per la crema mousse al cioccolato da una ricetta di I. Massari:
225 g di panna liquida al 35% di grassi
20 g di miele d’acacia
65 g di cioccolato fondente al 72%
2.5 g di gelatina granulare oppure in fogli da 2 g

Inoltre servono dei lamponi per la decorazione

Iniziare stendendo la sablè al pistacchio con cui coderare un quadro forato d’acciaio, ma va bene qualsiasi teglia preferite.
Con la pasta che avanza coppare dei biscottini che useremo per la decorazione. La dose di pasta sablè è molto abbondante quindi potete scegliere di fare due crostate (in tal caso fare doppia dose di crema mousse) o fare una crostata e tanti biscottini.
Bucherellare il fondo di frolla e coprire con carta forno e ceci secchi o sfere per cottura in bianco.
Cuocere a 180° per 15-20 minuti.

IMG_8586

Untitled-1

IMG_8588

IMG_8653

Idratare la gelatina. Scaldare la panna con il miele, aggiungere la gelatina strizzata e mescolare. Ridurre il cioccolato in scaglie e versarlo in un cilindro alto e stretto (bicchiere del minipimer). Aggiungere la panna calda e lasciare a contatto per pochi minuti. Con un mixer ad immersione realizzare una emulsione. Coprire con pellicola alimentare e far raffreddare. Dopo una notte in frigo montare e usare per il dolce. In questo caso con sac-à-poche e bocchetta a stella.

IMG_8656

IMG_8658

IMG_8663

Decorare con biscottini e lamponi freschi.

IMG_8666

IMG_8668

IMG_8670

IMG_8677

Buon San Valentino a tutti!

postheadericon Panini super soffici

Dopo il successo che hanno avuto questi panini a casa non potevo non mettere questa ricetta a disposizione. Questa ricetta è venuta fuori rielaborando i bacini di Adriano di profumodilievito.

Ingredienti per il preimpasto:

250 gr farina Petra 1
250 gr latte tiepido
3 gr lievito di birra
15 gr malto d’orzo

Ingredienti secondo impasto:
preimpasto
250 gr farina petra 1
2 uova
70 gr strutto o burro
7 gr sale

Impastare con una forchetta o cucchiaio farina, latte, lievito sbriciolato e malto. Otterrete un impasto morbido come una pastella. Coprire e lasciar riposare dai 60 ai 90 minuti in base alla temperatura che si ha in casa.

Dopo circa 70 minuti il mio impasto stava esplodendo.

Una volta pronto il preimpasto, versare nella planetaria e aggiungere la farina. Far andare la macchina e aggiungere le uova. Una volta formato l’impasto aggiungere il sale e pian piano lo strutto o il burro a pomata. Se ci procede impastando a mano l’ordine è sempre lo stesso. Riporre l’impasto a lievitare in una ciotola e lasciar raddoppiare. Il mio ci ha messo 1 ora e 30 minuti in camera di lievitazione.

A questo punto, ribaltare l’impasto sul piano e fare pezzature da circa 70 gr se si vogliono i classici panini.
Pirlare con la mano in modo da formare dei panini perfetti e disporre in una teglia rivestita di carta forno.

Lasciar lievitare circa 2 ore o fino a raddoppio. Accendere il forno a 180°. Lucidare i panini con latte.

Cuocere per circa 15 minuti.

Ottimi sia farciti con il salato che con il dolce.

postheadericon Nuvole di fragole in coppa

Avevo dei residui di pan di spagna e voglia di fragole, così prendendo spunto dalla giardino di fragole di Luca Montersino è venuto fuori questo dolcetto che ci sta benissimo a fine pasto. La mousse è leggerissima, una nuvola di bontà.

Ingredienti:
pan di spagna tagliato a dadini
250 gr purea di fragole
250 gr panna semimontata
125 gr meringa italiana
10 gr colla di pesce
bagna al limone

La meringa italiana è una base usata per mousse e semifreddi. Si inizia facendo schiumare gli albumi con una parte di zucchero e successivamente si aggiunge lo sciroppo di zucchero.

Per la meringa italiana:
125 gr albumi
50 gr zucchero semolato

per lo sciroppo di zucchero:
200 gr zucchero
50 gr acqua

Iniziare facendo schiumare gli albumi con lo zucchero nella planetaria.Nel frattempo preparare lo sciroppo di zucchero fino a farlo arrivare a 121°.

Versare circa metà dello zucchero direttamente in planetaria e continuare a montare. Riduciamo la velocità e aggiungiamo anche il resto. Continuare fino ad ottenere una meringa ben ferma.

Ridurre in purea le fragole e satacciarle. Ammollare la colla di pesce in acqua fredda ed aggiungerla ad una parte di purea di fragole calda. Aggiungerla, infine al composto di fragole fredda mescolando bene.

Aggiungere alla purea di fragole 125 gr di meringa e, successivamente, la panna.

Ora la mousse è pronta e possiamo metterla al fresco. Per me nell’abbattitore in funzione raffreddamento.

Tagliare a dadini il pan di spagna e risporlo sul fondo del bicchiere e irrorare con la bagna al limone (se preferite anche al limoncello).

Con la sac-à-poche fare un giro di mousse e una rotellina di fragola. Ripetere un’altra volta l’operazione e concludere con una decorazione di fragola.

Conservare in frigo fino al momento di servire.

Buona preparazione!

postheadericon Baci di dama di Luca Montersino

Il Natale si avvicina e con esso anche tutti i dolci compresi biscotti di ogni tipo, forma e misura. Avevo un pò di nocciole e volevo assolutamente provarli, poi il fatto che la ricetta fosse delMaestro subito li ho fatti certa dell’ottima riuscita.

Ingredienti:

250 gr burro morbido
200 gr zucchero
1 tuorlo
250 gr farina debole per frolla
250 gr farina di nocciole (per me nocciole tritate nel food processor kenwood)
vaniglia q.b.
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
cioccolato fondente

Nella ciotola della planetaria (o a mano) lavorare burro e zucchero. Quando si ha un composto spumoso aggiungere il tuorlo, la vaniglia e il sale. In ultimo aggiungere le farine. Riporre la frolla in frigo per 6 ore.
Passato il tempo, formare le palline. Io ho deciso di fare palline da 10 gr.

Disporre le palline ben distanziate tra loro ed infornare a 140 gradi per 25-30 minuti.
Far raffreddare. Con questa dose mi sono venute circa 4 teglie!

Ubna volta freddi, far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, naturalmente vi consiglio di scegliere una buona qualità.
Farcire i baci di dama e accoppiarli. Disporli in un pirottino.

Conservarli in una scatola di latta che sarà anche bella da offrire agli ospiti che verranno per gli auguri di natale.

Buona preparazione a tutti!

postheadericon Cheesecake salata al salmone

Rieccoci qui dopo una lunga pausa estiva dovuta a esami e il meritato riposo. Cercando sul web qualche idea per gli antipasti del pranzo di ferragosto ho trovato delle mini cheesecake salate e ho deciso di rielaborare la ricetta e farne un’unica grande al salmone. E’ stata molto apprezzata, anche se non leggera.

Ingredienti(per una teglia a cerniera di 26-28 cm di diametro):
250 gr di TUC (potete optare anche per dei crackers classici o per dei grissini)
118 gr di burro fuso
750 gr di philadelphia classico in vaschetta
15 gr di colla di pesce
350 gr + 3 cucchiai di panna fresca
salmone q.b.

Iniziare frullando bene i tuc fino ad ottenere una polvere.

Sciogliere il burro fuso e aggiungerlo a filo sui biscotti.

Disporre il composto ottenuto sul fondo di una teglia a cerniera premendo con un cucchiaio. Io per sicurezza sul fondo avevo messo un cerchio di carta forno a misura.

Riporre la teglia in frigorifero per almeno mezz’ora.
Nel frattempo iniziamo a preparare la crema.
Mettere la colla di pesce in acqua fredda per idratarla per circa 5-10 minuti.
In un pentolino riscaldare i 5 cucchiai di panna e a cui aggiungere la colla di pesce ben strizzata. Lasciar raffreddare il composto di colla di pesce e panna girando di tanto in tanto per evitare che si formini grumi.
In una terrina lavorare il philadelphia. Se credete necessario aggiungete anche del sale, ma io poichè ho messo dei pezzetti di salmone ho evitato.
In un’altra terrina montare con le fruste la restante parte di panna. Aggiungere il composto di panna e colla di pesce al philadelphia. Aggiungere la panna poco per volta amalgamando bene con una spatola. Aggiungere pezzettini di salmone affumicato.
Distribuire il composto sul fondo biscottato e livellarlo bene.

Decorare con coriandoli o roselline di salmone.

Riporre in frigo per qualche ora. Io l’ho lasciata una notte. Con attenzione aprire la teglia e impiattare.

Buona preparazione!

Annunci Google
Facebook
Twitter
Siti Amici
Cerca nel Web